biodiversità

VALORI DI BIODIVERSITÀ PRESENTI

Queste aree sono caratterizzate dalla presenza di numerosi habitat e specie d’interesse comunitario, anche prioritarie, caratteristiche di ambienti naturali e seminaturali in forte riduzione in ambito comunitario e nazionale.

Si tratta di una delle aree substeppiche più vaste d’Italia, con vegetazione erbacea presente negli habitat d’interesse comunitario prioritari delle “Formazioni erbose secche seminaturali e facies coperte da cespugli su substrato calcareo (Festuco-Brometalia) (*stupenda fioritura di orchidee)”  e dei Percorsi substeppici di graminacee e piante annue dei Thero-Brachypodietea.

Tra gli altri habitat d’interesse comunitario sono presenti: pareti rocciose calcaree con vegetazione casmofitica (cod 8210), Querceti a Quercus trojana casmofitica (cod 8250).

La flora dell’area è particolarmente ricca, raggiungendo circa 1600 specie, con la presenza della specie vegetale prioritaria Stipa austroitalica martinovsky e diverse specie endemiche e inserite nella Lista Rossa delle piante d’Italia.

Tra i rapaci sono presenti tre specie prioritarie d’interesse comunitario nidificanti, il grillaio Falco naumanni, il lanario Falco biarmicus e la gallina prataiola Tetrax tetrax; varie sono le specie presenti d’interesse comunitario tra cui, il nibbio bruno Milvus migrans, il nibbio reale Milvus milvus, il capovaccaio Neophron percnopterus, il biancone Circaetus gallicus, il gufo reale Bubo bubo, lo sparviere Accipiter nisus, l’allodola Alauda arvensis, il calandro Anthus campestris, l’occhione Burhinus oedicnemus, la calandrella Calandrella brachydactyla, il succiacapre Caprimulgus europaeus, la ghiandaia marina Coracias garrulus, la coturnice Coturnix coturnix, l’averla piccola Lanius minor, l’averla capirossa Lanius senator, la tottavilla Lullula arborea, la calandra Melanocorypha calandra, il passero solitario Monticola solitarius, la monachella Oenanthe hispanica. Durante le migrazioni particolarmente significativa è la presenza di specie del genere Circus, come il falco di palude Circus aeruginosus, l’albanella reale Circus cyaneus, e la minore C. pygargus.

Tra gli anfibi e rettili si segnala la presenza di numerose specie tra cui alcune d’interesse comunitario come l’ululone Bombina pachypus, il tritone crestato Triturus carnifex, il cervone Elaphe quatuorlineata, la testuggine di Hermann Testudo hermanni.

Tra le altre specie d’interesse comunitario è presente la Melanargia arge, il vespertilio maggiore Myotis myotis, il ferro di cavallo euriale Rhinolophus euryale.